Materiali compositi: dal nano al macro

Profile of a beautiful science student looking into a microscope in a laboratory

In natura esistono tantissimi materiali compositi. Il legno, i coralli, le ossa o il bambù, sono alcuni esempi di questa tipologia di materiale costituita da più materiali semplici differenti.

Nel corso del laboratorio proposto dall’Istituto dei Processi Chimico-Fisici del Cnr di Pisa (Ipcf-Cnr) saranno mostrati alcuni esempi di materiali compositi e le fasi che portano alla loro preparazione. Sarà  possibile osservarne la struttura con l’ausilio di un piccolo microscopio ottico.

I materiali compositi presenti in natura saranno messi a confronto con quelli sintetici . A differenza dei materiali tradizionali, come un pezzo di metallo o di una lastra di vetro, nei materiali compositi si distinguono una matrice e una seconda fase. Matrice e seconda fase possono appartenere a qualunque classe di materiali: la matrice viene scelta in funzione dell’applicazione: per cui il composito è progettato, mentre la seconda fase è scelta per migliorare alcune proprietà della matrice.

Lascia un commento