Materiali sintetici, bioartificiali e ibridi al servizio della medicina

Il laboratorio dell’Istituto per i Processi Chimico Fisici del Cnr (Ipcf-Cnr) sarà rivolto a descrivere e illustrare materiali, metodi e tecnologie volte a promuovere un’interazione positiva tra polimeri, materiali inorganici e cellule nella ricerca di nuove soluzioni in ambito biomedico.
Una delle sfide più interessanti è rappresentata dallo sviluppo di nanoparticelle ibride a forma di fiore costituite da particelle polimeriche rivestite in superficie da nanoparticelle d’oro. Materiali estremamente piccoli possono essere molto complessi e capaci di svolgere molteplici funzioni sia per la diagnosi sia per il trattamento dei processi tumorali, infiammatori o delle malattie cardiovascolari. La componente polimerica può essere dotata di capacità di riconoscimento molecolare verso le componenti cellulari al fine di controllarne le funzioni biologiche, mentre la componente metallica surriscaldandosi può favorire l’eliminazione delle cellule alterate. Per pensare ad un concreto utilizzo nell’uomo occorre continuare lo studio intrapreso nel tentativo di comprendere in modo approfondito le interazioni dei nanomateriali con le cellule ed i tessuti. Potete saperne di più venerdì 28 settembre nell’Area della Ricerca del Cnr di Pisa.

Ricostruisci il tuo Dna

 

Questa attività proposta dall’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr (Iii-Cnr) per la Notte dei Ricercatori al Cnr di Pisa ha lo scopo di far conoscere la composizione del proprio genoma (DNA), rappresentato usando i mattoncini LEGO e di simulare il sequenziamento del DNA. Ai bimbi sarà richiesto di ricostruire la sequenza di DNA utilizzando i mattoncini colorati come dei veri scienziati.

La palestra della mente contro l’invecchiamento del cervello


 

L’Istituto di Neuroscienze del Cnr (In-Cnr) è promotore di un progetto volto a valutare il ruolo della neuroinfiammazione nel declino cognitivo dell’anziano e a determinare l’efficacia di un programma di allenamento cognitivo e motorio per ridurre questa infiammazione e la perdita di funzionalità cerebrale negli anziani. Allo studio hanno partecipato anche la Fondazione Stella Maris, l’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr (Ifc-Cnr) e dell’Unità Operativa di Neurologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana. Nel corso della Notte dei Ricercatori all’Area della Ricerca del Cnr di Pisa i visitatori potranno parlare con i ricercatori coinvolti nel progetto, che saranno felici di illustrare i risultati  già ottenuti e il ricco programma di attività ricreative e motorie previste nella Palestra della Mente.