Archivi tag: 1. Salute e Benessere

Specchio, specchio delle mie brame….

Vuoi sapere come stai? Se sei a rischio di una malattia cardiaca o metabolica? Vieni a scoprirlo: è facile come guardarsi allo specchio!

Il progetto europeo SEMEOTICONS ha sviluppato un dispositivo di automonitoraggio, in grado di aiutare l’individuo a valutare il proprio stato di salute rispetto al rischio di una malattia cardio-metabolica. Il dispositivo ha l’aspetto di un normale specchio, è infatti chiamato Wize Mirror e si presta a essere utilizzato in routine di vita quotidiane: utilizzarlo è facile, basta specchiarsi per un paio di minuti. Il principio alla base dello specchio è quello della semeiotica medica che vede nel volto umano un prezioso rilevatore dello stato di salute dell’individuo e viene utilizzata dai medici per guidare le visite e suggerire indagini diagnostiche più approfondite. Lo Wize Mirror riproduce queste conoscenze, identificando alcune caratteristiche salienti del volto legate allo stato fisico ed emotivo dell’individuo e mappandole su misure e descrittori computazionali, valutati automaticamente. Tali descrittori vengono integrati in un “indice di benessere” la cui evoluzione temporale descrive lo stato dell’individuo. Un sistema di coaching guida l’utente, mediante messaggi e suggerimenti, nel mantenimento di un corretto stile di vita riducendo le abitudini nocive.

Nuovi materiali per la biomedicina

 

7Q6A2256

In questo laboratorio vi offriremo una visione dei possibili sviluppi futuri dei biomateriali che, nelle loro molteplici forme, potranno avere un forte impatto per la salute umana. I recenti avanzamenti nella biologia cellulare e molecolare hanno permesso di superare il concetto di biomateriali come sostituti inerti di tessuti viventi e di andare nella direzione di promuovere la rigenerazione autonoma di un organo danneggiato, come avviene in certe specie ma non nell’uomo. L’ultima frontiera dei biomateriali è quella di riprodurre la complessa architettura dei tessuti viventi mediante la combinazione di opportuni segnali morfologici, chimici, meccanici e biologici a livello di tutte le scale dimensionali: nano, micro e macro. Una nuova sfida è rappresentata dalla progettazione di micro-nanoparticelle per il rilascio mirato di farmaci in grado di massimizzarne l’efficacia riducendo gli effetti collaterali e la citotossicità; aspetti di particolare rilevanza soprattutto nel trattamento di malattie tumorali e croniche.  

Human to human interface

I neuroni sono gli elementi base del sistema nervoso. Nel cervello formano intricate reti che permettono le sensazioni, le memorie, le intenzioni. Nelle parti periferiche invece permettono lo scambio di informazioni con i sistemi tattili ed il controllo dei muscoli. Cosa succede se riesco a captare un segnale nervoso? E se potessi inserirlo in un’altra persona?

In questa dimostrazione viene fatto come rispondono i neuroni quando muoviamo un muscolo, ma anche che se iniettiamo quel segnale in un’altra persona, qualcosa di magico succede..