Archivi tag: IBF

Cosa hanno in comune il battito d’ali di una farfalla, il sistema solare e una popolazione di lamming?

Molti fenomeni fisici e biologici hanno in comune il fatto di essere difficilmente prevedibili (si pensi alle previsioni metereologiche di lungo periodo ad esempio o ai terremoti). Quali potrebbero essere i motivi di questa impossibilità di prevederne l’evoluzione futura con grande precisione?  Lo scopo di questa attività  sarà quello di spiegare, in modo semplice,  quali possono essere le ragioni di questa nostra incapacità di previsione. In particolare, si mostrerà  che anche i sistemi, la cui evoluzione nel tempo è determinata da regole note (deterministiche),  possono essere imprevedibili (caos deterministico).

Le nanoparticelle: grandi potenzialità, ancora molti interrogativi

La notevole ed inarrestabile diffusione delle nanotecnologie porta enormi benefici per la civiltà moderna, ma rappresenta anche un notevole rischio per i potenziali effetti nocivi sia per l’ ambiente che per la salute umana. La gran quantità di nanoparticelle prodotte dalle sempre più evolute nanotecnologie produce materiali di scarto dovuti alla loro preparazione oltre che al loro uso e consumo. E’ quindi prevedibile che in futuro le nanoparticelle vengano rilasciate in quantità crescente nell’ambiente con effetti in gran parte sconosciuti.

Esistono rischi per la salute e l’ambiente? Per cercare di dare risposta a questa domanda, il mondo scientifico sta mostrando un crescente interesse nel campo della ecotossicità delle nanoparticelle. Nel nostro istituto una linea di ricerca si dedica, ormai da qualche anno, allo studio dell’ effetto di nanoparticelle in microalghe marine, come strumento per la valutazione dei rischi ecotossicologici.

Durante questo laboratorio vi mostreremo alcune delle attività di ricerca svolte nell’Istituto di Biofisica riguardanti alcune potenzialità delle nanoparticelle e alcuni effetti sugli organismi viventi.

 

La fisica incontra la biologia

Svelare le complessità del mondo biologico con l’aiuto della fisica”  è il titolo del seminario tenuto dal dott. Angelo di Garbo, ricercatore dell’Istituto di Biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa (Ibf-Cnr).

Durante l’incontro, che si terrà al Katerina Cafè in Piazza Santa Caterina, il ricercatore mostrerà attraverso esempi concreti in che modo la fisica può aiutarci a comprendere i meccanismi di funzionamento di alcuni fenomeni biologici.