Aula A27 – Pagina 2 – La Notte dei Ricercatori CNR
  • Type:
  • Category:

Aula A27

SmartEyes: gli occhi intelligenti

9

In questo laboratorio, proposto per la Notte dei Ricercatori dall’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Cnr  (Isti-Cnr), verranno mostrate in modo interattivo  varie applicazioni del riconoscimento visuale automatico.
Attraverso queste applicazioni cercheremo di  riconoscere gli oggetti in maniera automatica (sul tavolo ho un limone o una mela?),  riconoscere un viso (chi sta passando davanti lo schermo? Giulia o Lucia?) o un disegno (lo riconosci ? A cosa assomiglia?).

Ricostruisci il tuo DNA

Sapresti costruire il tuo Dna? Questa attività ha lo scopo di far conoscere la composizione del proprio genoma (Dna) utilizzando dei  semplici mattoncini Lego e di simulare il sequenziamento del DNA.

Ai bimbi sarà richiesto di ricostruire la sequenza di DNA utilizzando i mattoncini colorati come dei veri scienziati.

Hai un sito web accessibile a persone con disabilità?

Per accessibilità si intende la capacità dei sistemi informatici di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, da parte di tutti gli utenti, compresi coloro che si trovano in situazioni di limitazioni fisiche, tecnologiche o ambientali.
Rendere il proprio sito web accessibile significa renderlo facilmente utilizzabile, percepibile, comprensibile e robusto ad utenti con disabilità, ma anche ad altri gruppi di utenti, come chi accede al sito tramite un dispositivo mobile o chi naviga in internet con una connessione lenta.
Diverse sono le linee guida e le leggi proposte che mirano alla valutazione dell’accessibilità dei siti web. Tra le più riconosciute a livello internazionale le linee guida WCAG proposte dal W3C, che includono un insieme di criteri di successo per rendere i siti web accessibili.
Durante questa attività mostreremo il funzionamento di MAUVE, uno strumento per la validazione automatica di pagine web secondo gli standard internazionali di accessibilità (WCAG 2.0 e WCAG 2.1)) sviluppato dal laboratorio HIIS dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione del Cnr (Isti-Cnr).

Scroll to top