Esterno – Pagina 3 – La Notte dei Ricercatori CNR
  • Type:
  • Category:

Esterno

La piramide del riciclo: separiamo la plastica

Le materie plastiche sono ormai parte integrante della nostra vita quotidiana perché offrono numerosi vantaggi di versatilità nella realizzazione dei manufatti, praticità ed economicità, ma creano purtroppo importanti problemi ambientali dovuti alle difficoltà di smaltimento. L’istituto di Chimica dei CompostiOrganometallici (ICCOM) vi farà scoprire che esistono diversi “tipi di plastica”, ognuno identificato con un simbolo e un numero, e che ciascun tipo di plastica ha la sua applicazione specifica e i suoi processi di lavorazione. Scopriremo anche come si possono separare i diversi tipi di plastica dopo che questi sono stati conferiti come imballaggi leggeri in raccolta differenziata. Il riciclo delle materie plastiche, infatti, evita problemi ambientali di inquinamento e l’uso di nuove risorse petrolifere così preziose.

Ripuliamo il mondo…. le piante ci aiutano (tecnologie di Fito-decontaminazione per suoli e acque)

Al pubblico saranno mostrati, in una postazione dedicata, le attività di ricerca ed i risultati ottenuti per lo studio e la messa a punto dei processi di bonifica che utilizzano le piante per bonificare l’ambiente inquinato. Gli interessati (bambini e adulti) saranno coinvolti a dialogare con i ricercatori che offriranno la loro esperienza per soddisfare le loro curiosità sui diversi aspetti della ricerca e delle sue applicazioni. Piante diverse hanno differenti capacità di assorbimento …. visualizziamolo con i fiori bianchi e gli inchiostri colorati . Saranno proiettate slide su monitor per esemplificare, visualizzare e simulare il processo di assorbimento/accumulo dei contaminanti cosi come le diverse scale sperimentali adottate presso questo Istituto. Le piante “mangia sale” hanno la straordinaria capacita di resistere ed assorbire strabilianti quantità di sale nelle acque/suoli e sono utilizzate per trattare ambianti salmastri anche ad iper-salinità .

Il drone e le sue applicazioni scientifiche

 

L’obiettivo è quello di generare un percorso interattivo sulle innovative applicazioni dell’uso del drone. In particolare i temi toccati saranno: lo studio della qualità dell’aria, le mappature dei bacini idrogeologici e l’agricoltura di precisione. Verranno descrizione le attività svolte durante l’anno 2018-19 attraverso con la possibilità di visionare  immagini, posters ma soprattutto vedere da vicino  i droni utilizzati.

Scroll to top