INO – Pagina 3 – La Notte dei Ricercatori CNR 2021
  • Type:
  • Category:

INO

I calcolatori del futuro – Cos’è un computer quantistico, e che cosa sa fare?

Ogni tanto si sente parlare di misteriosi “computer quantistici” che sarebbero in grado di fare calcoli che nessun computer al mondo può fare – per esempio, rompere la crittografia RSA che usiamo tutti i giorni quando andiamo su internet. In questo seminario il ricercatore Oliver Morsch dell’Istituto Nazionale di Ottica del Cnr (Ino-Cnr) spiegherà come funzionano questi computer e come gli scienziati usano le proprietà stranissime della fisica quantistica per costruirli. Vedremo poi che i computer quantistici non servono soltanto per rompere i codici segreti, ma anche per realizzare nuovi materiali e medicinali, per ottimizzare processi industriali e persino per capire meglio la stessa fisica quantistica. 

Visita laboratori Disprosio – Verso lo zero assoluto

La ricerca ha individuato negli ultimi trenta anni tecniche per avvicinare lo zero assoluto di temperatura, fino a creare nuovi stati della materia (condensati di Bose-Einstein e gas degeneri fermionici). Durante la visita in laboratorio, saranno illustrati i principi che sono alla base del rallentamento e del raffreddamento di atomi e molecole fino alla soglia dello zero assoluto attraverso l’impiego di luce laser e campi magnetici.

La visita è prevista in piccoli gruppi di max 8 persone, con partenza ogni mezzora (ore intere e mezze ore).

Visita al SuperLASER

Ogni anno una delle attività più apprezzate dai visitatori dell’Area della Ricerca del Cnr di Pisa durante Bright La Notte dei Ricercatori è la visita al Laboratorio di Irraggiamento con Laser Intensi (ILIL) dell’Istituto Nazionale di Ottica del Cnr (Ino-Cnr). Il laboratorio ILIL svolge attività di ricerca sull’interazione tra radiazione e materia ad altissime intensità e ne studia le applicazioni all’energia ed alle scienze della vita e dei materiali.

Anche quest’anno sarà possibile visitare il superLASER capace di generare impulsi ultracorti e ultraintensi, grazie al quale è possibile studiare interessanti fenomeni fisici, dalla fusione inerziale all’accelerazione di particelle, che hanno applicazioni nella vita di tutti i giorni.

La visita è prevista in gruppi di max 10/12 persone, con partenza ogni mezzora (ore intere e mezze ore).

Scroll to top