Sulle tracce dei tartufi: olfatto, vista e…DNA – La Notte dei Ricercatori CNR
  • Type:
  • Category:

Sulle tracce dei tartufi: olfatto, vista e…DNA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il tartufo è senz’altro il tubero più prezioso e ricercato dai bongustai di tutto il mondo. Ma come riconoscerlo e come valutare quelli di qualità migliore? Microscopi e computer mostreranno i diversi metodi di identificazione e caratterizzazione dei tartufi, che vanno dalla tradizionale analisi microscopica, basata sul riconoscimento di caratteri morfologici del corpo fruttifero con valore tassonomico, alle analisi molecolari di singoli geni o di sequenze di DNA ripetitivo, e alla valutazione degli aromi emessi dal carpoforo.

Previous Post

Am piasc! M’agradat! Indovina la lingua…

Next Post

Comprendere le infrastrutture di ricerca

Lascia un commento

Scroll to top